Epidemiologia

La lipodistrofia è una condizione estremamente rara, che si ritiene sia sotto diagnosticata. Data la complessa sintomatologia e la difficoltà nella diagnosi di una patologia così poco diffusa e conosciuta, non vi sono cifre accurate sull’epidemiologia e le informazioni attualmente disponibili sono basate per lo più su analisi della letteratura. La prevalenza mondiale delle sindromi lipodistrofiche, escludendo la lipodistrofia HIV associata, è stata stimata recentemente attraverso la consultazione dei database di dati medici elettronici (EMR) ed è di 3.07 casi per milione di individui (0.23 casi per milione per quanto riguarda le forme generalizzate e 2.84 casi per quanto riguarda le forme parziali). Utilizzando i dati presenti in letteratura, questi valori cambiano leggermente e diventano 0.96 casi per milione per le forme generalizzate e 1.67 casi per milione per le parziali (Chiquette et al 2017).